domenica 28 settembre 2014

Pisani di m***a

Parcheggi: un genio tira l'altro.
Cafoni, prepotenti e hanno sempre ragione loro. 
Sì lo so che son pisanissima anch'io e anche abbastanza prepotente. Ma in questo caso i "pisani di merda" sono quelli che portano la macchina come i napoletani, ma pretendono di aver ragione (e alcuni credono davvero di averla) e ti maltrattano.

Non so se si nota che questo è un post scritto di getto, sull'onda del l'incazzatura. Ma provo comunque a spiegarvi la situazione.

È una bellissima domenica mattina di fine settembre, non c'è una nuvola in cielo e mi sveglio relativamente presto e pure riposata. 
Vado a fare colazione alla pasticceria siciliana di via Garibaldi e trovo pure posto al tavolino!


Tornando verso casa decido di fermarmi al bancomat per prelevare. Avete presente quello alla fine di via Santa Marta, dove la banca fa angolo con il Lungarno? Sì, proprio quello in mezzo a uno degli incroci più deliranti della città.

C'è un signore allo sportello e, come spesso accade, una macchina parcheggiata proprio di fronte; ovviamente mezza sul marciapiede. 
Capisco che quelli nella macchina si considerano in fila e decido di fregarmene, mi avvicino e appena il signore ha finito, mi avvento sullo sportello. Dalla macchina (una Fiat Qubo -_-') esce una bionda urlando
- Guarda che c'ero io. 

Mi sposto (perché non ho intenzione di fare a schiaffi) ma non mi trattengo:
- Allora poteva uscire... E già che c'era parcheggiare in un posto meno da delinquente.

Mi guarda come se non avessi notato l'ovvio e dice 
- Guarda che ho il bambino in macchina. 
Guardo. Il bambino non lo vedo, ma c'è un adulto di sesso maschile al posto del passeggero. Di nuovo non resisto: 
Il bambino non è solo, poteva anche parcheggiare dietro l'angolo.
(poi qualcuno me la deve spiegare questa che i bambini sono una scusa per fare come ti pare)

Ed è lì che arriva la frase che tutto sistema: 
- Ma ha te che cazzo te ne frega? [Abbiamo già sentito qualcosa del genere, ricordate?]
- ME NE FREGA PERCHÉ NON SOPPORTO GLI STRONZI CHE NON RISPETTANO LE REGOLE E PRETENDONO ANCHE DI AVERE RAGIONE.
PISANI DI MERDA.
- E allora tornatene a casa tua.
- Io sono di qui. E sono le persone come lei che me ne fanno vergognare.

E qui è finito il nostro intellettualissimo scambio. Spero solo di averle rovinato la giornata quanto lei l'ha fatto a me. 
Ma io ho deciso di sbollire: vado a passare (almeno) il pomeriggio a Livorno!

N.B.: Mentre aspettavo che se ne andasse, un'altra signora ha pensato bene di parcheggiare dietro la mia amica (foto). Lei è andata dal giornalaio di là dalla strada.

Nessun commento:

Posta un commento